IN QUESTA FASE DI EMERGENZA COVID-19 L’ACCESSO ALL’OSSERVATORIO ASTRONOMICO ELPIDIENSE E’ CONTINGENTATO E PREVEDE:

L’INGRESSO ALL’OSSERVATORIO DI 1 PERSONA O DI 2 CONGIUNTI ALLA VOLTA PER UN MASSIMO DI 10 VISITE SU PRENOTAZIONE.

L’obbligo di indossare la  MASCHERINA e il rispetto delle norme di sicurezza all’uopo predisposte.

Inoltre sarà predisposto un punto osservativo al aperto, SENZA PRENOTAZIONE, anche esso soggetto al rispetto della normativa in essere sul distanziamento sociale.

LA RICHIESTA DELLA PRENOTAZIONE VA INVIATA DAL MERCOLEDÌ PRECEDENTE AL PROGRAMMA DELLE OSSERVAZIONI DEL LUNEDÌ SUCCESSIVO, compilando il seguente Forms: Prenotazione visita all’Osservatorio

INDICANDO NOME E COGNOME DI CHI EFFETUERA’ LA VISITA E DI EVENTUALI CONGIUNTI.

LA PRENOTAZIONE SARA’ CONFERMATA IN TEMPO UTILE.

L’Osservatorio è aperto tutti i lunedì (escluso festivi o con cielo coperto) dalle 22:00 alle 24:00, su prenotazione.
Si sale in specula 1 ospiti o due congiunti (esempio: genitore e bambino ecc…) alla volta e le osservazioni durano 10/15 minuti, fino ad un massimo di 10 ospiti.

Le aperture straordinarie sono sospese fino a data da destinarsi. 

Gli Astrofili dell’Associazione vi guideranno alle osservazioni dei corpi celesti, al riconoscimento delle costellazioni e potranno soddisfare ogni vostra curiosità.

Le visite sono gratuite (lasciare una offerta è gradito)

Direttore Scientifico: Giampaolo Butani 348 8818450

Facebook: OsservatorioAstronomicoElpidiense


Osservatorio Astronomico Elpidiense

"L’osservatorio astronomico di Sant’Elpidio a Mare, a Castellano è l’unico della nuova Provincia di Fermo" afferma soddisfatta il vicesindaco Sibilla Zoppo Martellini. Una riapertura fortemente voluta dall’associazione di quartiere Castellano che si è attivata per creare intorno al centro di osservazione un nuovo contesto. Il Comune elpidiense non si è lasciato sfuggire quest’occasione e ha appoggiato l’iniziativa anche per rivitalizzare la frazione Castellano. “Ci dispiaceva che un patrimonio così importante rimanesse chiuso” sottolinea il vicesindaco. La seconda vita dell’osservatorio nasce anche dalla collaborazione tecnica con l’associazione astrofili Alpha-Gemini di Civitanova che metterà a disposizione le proprie conoscenze scientifiche.
Osservatorio Astronomico Elpidiense
Osservatorio Astronomico Elpidiense
PROGRAMMA DELLE OSSERVAZIONE di lunedì 6 luglio 2020 dalle 22:00 alle 24:00
- Ammasso Globulare M13 in Ercole
- Nebulosa planetaria M57 nella Lira
—————————————————————
IN QUESTA FASE DI EMERGENZA COVID-19 L’ACCESSO ALL’OSSERVATORIO ASTRONOMICO ELPIDIENSE E’ CONTINGENTATO E PREVEDE:

L’INGRESSO ALL’OSSERVATORIO DI 1 PERSONA O DI 2 CONGIUNTI ALLA VOLTA PER UN MASSIMO DI 10 VISITE SU PRENOTAZIONE.

L’obbligo di indossare la MASCHERINA e il rispetto delle norme di sicurezza all’uopo predisposte.

Inoltre sarà predisposto un punto osservativo al aperto, SENZA PRENOTAZIONE, anche esso soggetto al rispetto della normativa in essere sul distanziamento sociale.

LA RICHIESTA DELLA PRENOTAZIONE VA INVIATA DAL MERCOLEDÌ PRECEDENTE AL PROGRAMMA DELLE OSSERVAZIONI DEL LUNEDÌ SUCCESSIVO, compilando il seguente Forms: http://www.alphagemini.it/prenotazione-visita-allosservatorio/

INDICANDO NOME E COGNOME DI CHI EFFETUERA’ LA VISITA E DI EVENTUALI CONGIUNTI.

LA PRENOTAZIONE SARA’ CONFERMATA IN TEMPO UTILE.
Osservatorio Astronomico Elpidiense
Osservatorio Astronomico Elpidiense sta condividendo un aggiornamento sul COVID-19.
LUNEDI' 29 GIUGNO 2020 L'OSSERVATORIO ASTRONOMICO ELPIDIENSE RIAPRE AL PUBBLICO

PROGRAMMA DELLE OSSERVAZIONE di lunedì 29 giugno 2020 dalle 22:00 alle 24:00
- La Luna al primo quarto
- Ammasso Globulare M13 in Ercole
—————————————————————
IN QUESTA FASE DI EMERGENZA COVID-19 L’ACCESSO ALL’OSSERVATORIO ASTRONOMICO ELPIDIENSE E’ CONTINGENTATO E PREVEDE:

L’INGRESSO ALL’OSSERVATORIO DI 1 PERSONA O DI 2 CONGIUNTI ALLA VOLTA PER UN MASSIMO DI 10 VISITE SU PRENOTAZIONE.

L’obbligo di indossare la MASCHERINA e il rispetto delle norme di sicurezza all’uopo predisposte.

Inoltre sarà predisposto un punto osservativo al aperto, SENZA PRENOTAZIONE, anche esso soggetto al rispetto della normativa in essere sul distanziamento sociale.

LA RICHIESTA DELLA PRENOTAZIONE VA INVIATA DAL MERCOLEDÌ PRECEDENTE AL PROGRAMMA DELLE OSSERVAZIONI DEL LUNEDÌ SUCCESSIVO, compilando il seguente Forms: http://www.alphagemini.it/prenotazione-visita-allosservatorio/

INDICANDO NOME E COGNOME DI CHI EFFETUERA’ LA VISITA E DI EVENTUALI CONGIUNTI.

LA PRENOTAZIONE SARA’ CONFERMATA IN TEMPO UTILE.
Osservatorio Astronomico Elpidiense
Osservatorio Astronomico Elpidiense
La Nebulosa Crescent (NGC 6888) e le stupende nubi di idrogeno ionizzato nella costellazione del Cigno.

La nebulosa si trova a circa 5.000 anni luce dalla Terra ed ancora oggi non è chiara la sua origine, sembra che si sia formata a causa dello scontro tra il materiale espulso dalla stella Wolf-Rayet 136 e dal suo stesso vento stellare da cui deriva proprio questa caratteristica forma che ci ricorda un'esplosione che si propaga nell'immensità dell'universo.

L'immagine è stata effettuata dal nostro astrofilo Mattia Ciccola.
Osservatorio Astronomico Elpidiense
Osservatorio Astronomico Elpidiense
La Superluna minerale del 7 aprile 2020 ripresa dal nostro astrofilo Mattia Ciccola.

La Superluna rappresenta l'evento in cui la nostra Luna si trova alla minima distanza con la terra (il cosiddetto perigeo), precisamente a 357 mila chilometri di distanza, appare circa il 15% più luminosa della normale luna piena e ci appare anche leggermente più grande rispetto alla normalità.

Creare una foto della Luna minerale significa ottenere la Luna nei colori presenti nella foto, che stanno ad indicare i minerali presenti sulle rocce lunari, il colore blu indica parti ricche di titanio, mentre le parti arancioni/rosse indicano la presenza di ferro.
Questi colori che si osservano non sono colori falsi, ma sono colori che purtroppo l’occhio umano non può catturare a causa della grande luminosità derivata dalla luce del sole.

Questa foto è quindi la combinazione dell'evento di superluna e della creazione di una luna minerale.

La foto è la media di 420 scatti in Raw con una Canon EOS550D modificata Full Spectrum, un telescopio Newton 130/650 PDS su EQ6 PRO
L'estrapolazione graduale dei colori è stata effettuata con Photoshop 2020.
Osservatorio Astronomico Elpidiense
Osservatorio Astronomico Elpidiense
Questa foto che ritrae la Luna è una composizione nata per gioco, poi effettuata dal nostro astrofilo Mattia Ciccola, unendo scatti di serate diverse, effettuati da casa sua.

L'immagine finale è stata ottenuta sovrapponendo al disco della luna piena scurito, un'altra immagine del 3 aprile 2020 che ritrae la Luna illuminata al 70% circa; in questo modo sono stati risaltati i crateri a cavallo tra la parte illuminata e la parte non illuminata, sono stati risaltati i dettagli nella parte non illuminata ed è stato creato un effetto molto tridimensionale.

Non sarebbe possibile avere questo risultato combinando foto della stessa serata, in quanto per riuscire ad avere un dettaglio del genere nella parte non illuminata, servirebbero parecchi secondi di esposizione, che però verrebbero rovinati dall'imponente luminosità dell'altro lato illuminato, che verrebbe di conseguenza anch'esso molto esaltato, quando trovate foto del genere diffidate da chi vi racconta che lo scatto deriva dalla stessa serata; al massimo, un risultato del genere si potrebbe ottenere quando abbiamo la piccola falce di luna, quindi poco luminosa anche ad elevati secondi di esposizione.

Entrambi gli scatti sono stati fatti con una Canon 550D full spectrum e uno Newton SkyWatcher 130/650 PDS con una Barlow Celestron 2X.
Osservatorio Astronomico Elpidiense
Osservatorio Astronomico Elpidiense
L’OSSERVATORIO ASTRONOMICO RESTA CHIUSO AL PUBBLICO FINO A NUOVE DISPOSIZIONI ...