ALPHA GEMINI
ALPHA GEMINI2 days ago
Una cometa promettente non visibile ad occhio nudo ma interessante attraverserà, nei prossimi giorni, la costellazione di Orione ... di magnitudine 8 tra le stelle della zona di cielo piu bella della stagione invernale sarà un target ambizioso per l’Astroimaging ... Cieli sereni
ALPHA GEMINI
ALPHA GEMINI1 week ago
Interessante foto di Marte, in opposizione, ottenuta in theme work tra Astrofili dell’Associazione.

Ripresa:
Camera ASI 185 su SC C11 con balrow 2,5x, 30fps, 3000 frame
Astrofili: Butani, Tartufoli.

Elaborazione:
Stalking con Autostakkert i migliori 700 frame su 3000
Processing con Registax6
Cosmesi con PS
Astrofili: Ciccola, Butani, Properzi, Marinelli.
ALPHA GEMINI
ALPHA GEMINI3 weeks ago
QUESTO VENERDÌ 2 OTTOBRE LA SEDE DELLA ASSOCIAZIONE RESTA CHIUSA
ALPHA GEMINI
ALPHA GEMINI4 weeks ago
Queste serate di condizioni meteo con seeing favorevole sono ideali per le riprese planetarie.
Vi propongo due belle foto di Giove e Saturno effettuate dal nostro Astrofilo Fabrizio Cerquetti
ALPHA GEMINI
ALPHA GEMINI2 months ago
"SIETE INVITATI TUTTI A PARTECIPARE"
Venerdì, 28 agosto, alle ore 21,30, presso il Teatro “Durastante” di Monte San Giusto il Convivio Sangiustese, con la collaborazione dell’associazione Librisate, presenta un incontro su Alba Cosmica: le prime stelle all’origine dell’Universo, tenuto dall’astrofisico Luca Graziani.

"La luce del Sole regola il nostro ciclo vitale in una periodica alternanza di alba e tramonto, mentre di notte il nostro cielo appare illuminato dalla luce di una miriade di stelle. Come appariva il nostro universo all’ alba cosmica, ovvero circa 13 miliardi di anni fa, quando sono nate le prime stelle? E quali sono le conseguenze della luce stellare sulla successiva evoluzione del cosmo, fino al cielo stellato di cui abbiamo esperienza quotidiana? Il nostro incontro cercherà di rispondere, in modo divulgativo, alla due questioni precedenti, che sono attuale campo di intensa ricerca teorica e di probabile osservazione nei prossimi decenni grazie ai futuri telescopi ELT e JWST. "